Le fughe in avanti e la mancanza di un disegno per la città

Appena ci sarà la certezza dell’inizio della campagna elettorale per le elezioni comunali di Siena, auspichiamo un serio e concreto dibattito, prima che sui nomi, su quale disegno di città si intende puntare e sul ruolo che questa avrà nel nuovo contesto economico della regione. Le fughe in avanti di autocandidature, o di candidature sostenute dal solito circolo ristretto, non servono al cambiamento e non aiutano la necessaria discussione per proporre una nuova visione  di  città.

Unisciti alla conversazione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *