Chiesto il commissariamento di Sei Toscana, Valentini nulla da dichiarare?

L’Anac ha chiesto al prefetto di Siena il commissariamento di Sei Toscana, come era ampiamente prevedibile, nonostante le difese a spada tratta del sindaco di Siena Valentini e della maggioranza del consiglio comunale. Altra pessima figura della giunta senese,  malgrado il consigliere di opposizione Campanini avesse chiesto in anticipo il commissariamento di Sei, come prima firma della mozione al riguardo. Il sindaco Valentini ha pensato bene di soprassedere e di anteporre gli interessi  politici del suo partito, alla necessità di fare chiarezza e dare un segnale forte alla cittadinanza. Bisogna ricordare infatti, che Valentini, è stato sponsor di Eros Organni a Sei Toscana e fino al suo arresto, ha difeso la posizione del Dg dell’Ato Andrea Corti. Tutto ciò per spiegare che in queste società, fortemente politicizzate, è necessario che la politica, quella che nomina e sponsorizza, si prenda le proprie responsabilità ed umilmente accetti anche le richieste (sensate), che vengono dall’opposizione, visto anche gli scarsi risultati dell’Ato  sud in materia di raccolta differenziata. Ce le vogliamo prendere qualche responsabilità caro sindaco Valentini? Oppure volete andare avanti così, tenendo all’interno del partito tutte le nomine che contano? Basta vedere chi avete nominato presidente di Sienambiente al posto del Vigni; avete nominato il Fabbrini, da Pd al Pd, senza soluzione di continuità. Ma per favore. Quindi il Valentini eviti di fare post su facebook, come quello che chiede trasparenza, ormai non ci crede più nessuno. Se davvero Valentini volesse dare seguito alle sue propagandistiche esternazioni sulla trasparenza, renda pubblici i verbali delle riunioni dell’Ato, in cui ha partecipato da quando era sindaco, poi discutiamone in consiglio e vediamo. Gli EcoDem, sulla questione, ovviamente non pervenuti. Avevate dei dubbi?

2 comments

  • Vengo a sapere, da Sevilla, del Commissariamento: per ordinarlo uno iperprudente (vedasi il caso Expo) come il dottor Cantone, vuole davvero dire che l’affaire puzza, puzza, e puzza di bruttissimo!
    Un pochino, a dire il vero, si era già capito…

    Dacci sotto Carlone, l’eretico

    • Puzzare è calzante. Magari approfondirai la questione nella tua trasmissione e potrai contare su di noi.

Unisciti alla conversazione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *