La sentenza di un giudice del Tribunale di Siena

Nel recente passato di Siena i blogger senesi,  per diversi anni (troppi), sostituendosi di fatto all’assenza di una vera e attenta informazione, hanno sollevato interrogativi e problemi relativi alla gestione politica della città, e non solo. Per tutta risposta, gli stessi blogger, sono stati oggetto di ripetute querele per diffamazione, poi approdate nelle aule di tribunale fino alle sentenze di assoluzione.
Significativa in tal senso, è la sentenza di assoluzione pronunciata il 7 novembre 2016 dal Giudice del Tribunale di Siena, Silvia Romeo, a seguito della querela presentata contro i blog dai soci della società MILC. L’avvocato della difesa era Luigi De Mossi.
Nel dispositivo di assoluzione depositato, ovvero le motivazioni, c’è un passaggio significativo, scritto dal Giudice e non dall’avvocato della difesa, che citiamo testulamente:

Vera e comunque non oggettivamente lesiva appare l’unica affermazione del gestore sul punto ossia il riferimento al rapporto di contiguità tra la società Milc e un deputato dei DS di Siena, Franco Ceccuzzi, come da dichiarazione di quest’ultimo allegata dalla difesa (doc.1), legittimo appare l’interrogativo ossia la richiesta di trasparenza e pubblicazione dei costi sostenuti per la agenzia in questione in relazione alle campagne propagandistiche del PD”.

Ogni altra considerazione la lasciamo all’onestà intellettuale dei lettori.

2 comments

  • Grande Carlone!!
    Un plauso ovviamente per il Superavvocato (anche se ormai non ne ha più bisogno), e per il resto che dire? Adelante, adelante (pur con giudizio)…

    Dacci sotto, l’eretico

  • Dovrebbe esserci un provvedimento di legge che in caso di assoluzione del querelato
    Condanni il querelante al pagamento non solo Delle spese legali ma anche
    A versare alla controparte quanto richiesto come danno morale , raddoppiato
    Lite temeraria e intimidazione quindi paghi quello che richiedevi fosse il danno da te subito
    Due volte. Più automatica condanna per intimidazione.Smetterebbero subito con la querela facile.
    Saluti
    .

Unisciti alla conversazione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *