Azienda Ospedaliera Senese: anche la comunicazione nel mirino della politica?

Non potendo più “aggredire” politicamente la Banca, come ai tempi d’oro del groviglio, le manovre politiche in vista delle prossime elezioni amministrative di Siena, si sono spostate sull’Azienda Ospedaliera. Come già sottolineato, il più attivo in tal senso è il consigliere regionale, il turborenziano, Stefano Scaramelli. Tra quindici giorni ci saranno le ultime consultazioni per individuare il successore per la direzione generale delle Scotte e lo Scaramelli scalpita, insieme al suo cerchio ristretto di interlocutori locali. Tra i nuovi supporter Scaramelliani, che segue giornalisticamente le vicende ospedaliere fin dai tempi del groviglio armonioso, ci troviamo anche la giornalista senese Gaia Tancredi. Scaramelli oramai è diventato una calamità, per i molti protagonisti attivi durante gli anni in cui il groviglio armonioso imperava e  la sanità, oltre alla Banca, era un luogo ben frequentato dai signori del groviglio.
Si vocivera che ci sarebbe l’ipotesi di bandire un concorso per dirigente della comunicazione presso l’Azienda Ospedaliera e questa ipotesi sta attirando le attenzioni anche di Scaramelli, che si nutre anche dei consigli della navigata giornalista Gaia Tancredi.
Allo Scaramelli piacerebbe molto avere tra i comunicatori dell’Azienda l’attuale portavoce del sindaco Valentini, Orlando Paris, stimato anche dalla giornalista Tancredi,  e magari arricchendo la squadra con  qualche altro giovane giornalista, cresciuto nella scuola dei comunicatori di partito.
Del resto, lo stesso Paris, aveva già partecipato a un concorso presso l’Azienda, ma non era andato a buon fine.
Si sa, i concorsi che si svolgono regolarmente, non sempre portano i risultati sperati, visto che a tutti preme garantire il corretto svolgimento di un concorso, considerato che  non è salutare un traffico di influenze in ambito sanitario.

Per ora lo Scaramelli si deve accontentare del ruolo televisivo di due vecchi pilastri del passato sistema senese, Gaia Tancredi e David Taddei. No a caso, lo Scaramelli è dello stesso partito di Ceccuzzi, ex sindaco molto stimato dai due giornalisti.

Unisciti alla conversazione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *