Gestione dei rifiuti: la frase del renziano Valentini “sostituire Iren con Sei Toscana” riapre alcuni interrogativi

Quando un politico non ha il senso del limite comunicativo, non solo dovrebbe smetterla con la politica,  ma soprattutto dovrebbe chiudere la sua esperienza amministrativa. L’ultima frase del sindaco renziano di Siena in scadenza, Valentini Bruno (rinviato a giudizio), in merito alla gestione dei rifiuti del comune di Parma, riapre nuovi interrogativi sulla gestione dei rifiuti in Toscana e a Siena. Condividendo un post scritto dal sindaco di Parma su facebook, il Valentini ha  scritto questa frase -frase scritta da un sindaco e non da un semplice cittadino- relativa alla gestione dei rifiuti: “sostituire Iren con Sei Toscana“.
Chi sono Iren e Sei Toscana?
IREN è il colosso societario che gestisce anche la raccolta dei rifiuti in Emilia Romagna, come nel caso del comune di Parma.
Sei Toscana, società che ha in gestione i rifiuti a Siena, Arezzo e Grosseto, dopo la richiesta dell’Autorità anticorruzione, è stata commissariata a seguito della mega-inchiesta per l’appalto dei rifiuti che vede tra gli indagati gli ex vertici di Sei e Sienambiente.  Dopo l’avvio dell’inchiesta fu proprio il sindaco Valentini che spinse per far nominare Paolini al vertice di Sei Toscana e Fabbrini a quello di Sienambiente. E a proposito della frase di Valentini del 5 agosto 2017 su facebook, quando scrive: “sostituire Iren con Sei Toscana”, dovete sapere che tra i faldoni dell’inchiesta per l’appalto dell’Ato sud Toscana, ci sono anche le dichiarazioni dei rappresentanti di Iren, che insieme all’altra società, la Hera, si ritirarono dalla gara dell’appalto affidato a Sei Toscana. Valentini che vuole far sostituire a Parma “Iren con Sei Toscana”, lo sa cosa hanno dichiarato alla Guardia di Finanza i rappresentanti di Iren? Se non lo sa, si informi e si ritiri dalla vita politica e amministrativa.Urge sostituire un sindaco che scrive frasi fuori luogo, con un sindaco in grado di ridare autorevolezza alla città di Siena, sia a livello amministrativo che politico.
Risulta ancor più grave la frase di Valentini, se si pensa che il comune di Siena è tra i soci di Sienambiente e la stessa è tra i soci di Sei Toscana.
Forse è il caso di velocizzare tutti i chiarimenti nella gestione dei rifiuti, considerato che i costi ricadono sui cittadini, mentre le poltrone delle società che gestiscono il ciclo dei rifiuti sono espressione della politica. Nel prossimo articolo cercheremo di illustrarvi le dichiarazioni dei rappresentanti di Iren e Hera rese durante l’inchiesta dell’appalto affidato a Sei Toscana.
Nel frattempo, buone ferie a tutti, ci rivediamo dopo il 20 di agosto.

One comment

  • Carlone, ci lasci con la curiosità!
    Sul Valentini Bruno: più lo conosci, più ti cascano le braccia. Per questo è il mio candidato alle Primarie piddine: W Valentini Bruno!

    Buone, meritate, ferie, in ogni caso…

Unisciti alla conversazione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *