Il Valentini faccia chiarezza sulla gestione dei rifiuti. Il PD lacerato non è in grado di governare Siena

Valentini Bruno che per bocca dell’attuale sindaco di Monteriggioni non ha lasciato una buona eredità in quel comune, prima di finire il suo mandato da sindaco di Siena, deve chiarire tutta la vicenda sulla gestione dei rifiuti, rendendo pubblici i verbali delle riunioni dell’Ato in cui ha partecipato e spiegando come mai ha voluto in tutti i modi Paolini alla guida di Sei Toscana e Fabbrini a Sienambiente. Invece di andare sui giornali a chiedere ai magistrati di chiarire su certe inchieste, come un populista qualsiasi, ed essendo lo stesso Valentini imputato presso lo stesso tribunale, inizi lui col rendere pubblici i verbali dell’Ato. In più, faccia anche una bella cosa: chiarisca tutta la vicenda degli appalti al Santa Maria della Scala.

Per quanto riguarda il suo partito, il PD, è del tutto evidente che quel partito non è in grado di garantire un sereno governo della città, basti pensare che stanno gestendo i congressi a colpi di esclusione di candidati, utilizzando la commissione di garanzia. Addirittura sono arrivati a rilanciare,  per guidare quello di Siena, Fiorenza Anatrini, proprio colei che fu nominata da Bezzini nella Deputazione della Fondazione Monte dei Paschi guidata da Gabriello Mancini, che ora ritorna sulla scena politica parlando di civismo, roba da non credere. Lo stesso “civismo” che hanno usato per spianare Banca e Fondazione? Ma qualcuno non si vergogna per niente?

One comment

Unisciti alla conversazione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *