Il blitz del groviglio guidato da Valentini sulla Fondazione MPS. La commissione parlamentare convochi Clarich con urgenza!

Il sindaco di Siena Valentini Bruno, (ancora per poco, nel 2018 si conclude in via definitiva il suo mandato) sta tentando un vero e proprio blitz in stile groviglio armonioso per piazzare alla presidenza della Fondazione Mps il suo ex segretario comunale, tal Vincenzo Del Regno. Bisogna ricordare e tenere bene a mente,  che il sig. Del Regno oggi è membro della deputazione generale della stessa Fondazione, nel contempo ricopre l’incarico presso la Corte dei Conti della regione Toscana, tali incarichi per lo  statuto della Fondazione, sono incompatibili. Ma la mossa del Valentini, il peggior sindaco della storia repubblicana, riporta la Fondazione Mps ai tempi di Mancini, quando gli enti locali guidati dal PD, utilizzavano la stessa Fondazione  come un bancomat, sappiamo poi come è finita quella storia: un disastro di proporzioni bibliche. Oggi, il renziano Valentini Bruno, con il supporto di Lotti Luca, vorrebbe resuscitare i bei tempi del bancomat, forse perché conserva dei ricordi, quando andava a tagliare felice e contento i nastri, proprio insieme a Gabriello Mancini presidente. Non soddisfatti della presidenza, puntano a nominare un nuovo direttore generale. La città, con tutte le sue poche forze sane rimaste, si ribelli a questa nuova pressione impropria sulla Fondazione, sarebbe cosa buona e giusta, che la commissione d’inchiesta parlamentare convochi Clarich,  per farsi portare tutta la corrispondenza tra Valentini e la Fondazione e per spiegare la reale situazione dei bilanci della Fondazione stessa. Già che c’è potrebbe anche rendere pubbliche le azioni di responsabilità istituite nei confronti delle deputazioni amministratrici guidate da Gabriello Mancini. Basta con le manovre per intorbidire le acque, trasparenza e responsabilità.

Unisciti alla conversazione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *