I senesi hanno premiato il sindaco De Mossi e non la linea Paglialunga

Tutti i sindaci senesi del PD degli ultimi diciotto anni, o hanno smesso di far carriera politica, o si sono dimessi prima della fine del mandato, o come nel caso ultimo di Valentini, sono stati sconfitti dal voto popolare. In tutti i casi citati c’è una caratteristica comune: sono stati bocciati per la mancanza di umiltà e per la presenza di consiglieri sbagliati.
Noi Luigi De Mossi lo conosciamo bene e sarà un sindaco per la gente e tra la gente. Lo scivolone riguardo certe nomine della giunta, una su tutte Tirelli,  è frutto di una non capacità delle forze politiche di aver capito che certi meccanismi e certi ambienti non hanno più senso di esistere e non hanno oltretutto più nessun seguito politico. Qui c’e qualcuno che ha messo il capo fuori approfittando del risultato elettorale ottenuto da altri, soprattutto dai consiglieri comunali della lista civica a sostegno del sindaco. La giunta va rivista, perché non è accettabile che la lista VoltiamoPagina, la lista civica del sindaco che ha ottenuto un forte risultato elettorale, venga emarginata  per lasciare il posto al fiorentino Tirelli. Nulla di personale, ma rappresenta il passato che abbiamo sconfitto, quel passato che va dal PD fino a Verdini. Questa è una scelta frutto di consigli sbagliati. E’ doveroso ricordare  che i cittadini hanno votato  De Mossi e non la linea del consigliere Marco Paglialunga.

4 comments

  • Cari signori dello Stanzino,senza offesa,ma ci avete preso per i fondelli.Lotta dura al groviglio e poi ci rifilano un uomo di Verdini e comunione e liberazione come quel Tirelli che viene dalle sponde dell’Arno.
    All’istruzione,materia delicata,hanno nominato una ragazza che forse non sa nemmeno cosa significa studiare in una scuola pubblica.
    E soprattutto,ma chi rappresenta e a che titolo hanno nominato la Pugliese?

    NON VORREI DIRLO,MA IL GROVIGLIO VIVE E LOTTA CON VOI!

  • De Mossi ci aveva convinto a votarlo perché ha garantito pubblicamente che la sia giunta sarebbe stata composta da persone qualificate e non appartenenti al passato.La nomina di Tirelli è la pietra tombale sulla credibilità politica del nuovo sindaco.

  • Sono disorientata e mortificata.Spero si risolva presto questo casino politico,i senesi sperano nel rinnovamento.Non posso pensare che il sindaco si sia piegato a certe logiche politiche dal chiaro odore della peggiore democrazia cristiana.

  • La linea dei collaboratori del sindaco della domenica mattina è questa: «c’importa una sega dei blogghe,si fa come ci pare e si comanda noi».Durerà almeno un anno questa amministrazione?

L’area commenti è chiusa.